L’uso intensivo mette costantemente sotto pressione la qualità dei nostri suoli. L’uso di fertilizzanti sintetici limitato a uno o pochi elementi per decenni ha impoverito il suolo. La fertilità minerale diminuisce, così come il contenuto di humus, la struttura e la resistenza alle malattie del suolo peggiorano. Di conseguenza, le piante hanno meno resistenza e il nostro cibo è diventato più povero di minerali essenziali per la vita e oligoelementi.

Solo l’aggiunta di fertilizzanti sintetici, calce e sostanza organica non sembra permettere un recupero sostenibile dei suoli. L’uso di farina di roccia come fonte naturale di minerali per aumentare la fertilità del suolo è noto da tempo ma è rimasto in secondo piano a causa della focalizzazione sui moderni fertilizzanti sintetici.

Dal 2009, Organifer si impegna per un recupero sostenibile della qualità del suolo.